sabato 2 gennaio 2010

Il Lodo De Magistris


Mi ha molto divertito la proposta dell'europarlamentare più votato delle ultime elezioni, Luigi De Magistris. L'ha chiamata col suo nome: "Lodo De Magistris", e recita pressapoco quanto segue:
Garantire l'impunità a Berlusconi a patto che se ne vada in esilio.
A parte il fatto che mi dispiacerebbe che un indagato la facesse franca senza essere processato, credo che sottoscriverei, basta liberarcene.
Ma la cosa che mi ha più fatto riflettere è la reazione del popolo delle (sue) libertà: cito dall'Unità: Bondi parla di affermazioni di una «gravità inaudita». E Capezzone invoca una reazione del Pd: «Stupisce che gli uomini e le donne che guidano il Pd restino silenziosi e avvinghiati a questi figuri dell'Idv».
Mi chiedo dove fossero questi due quando Brunetta diceva che il centro sinistra doveva andare morire ammazzato, o quando La Russa vaneggiava in TV contro la decisione Europea di togliere i simboli religiosi, dicendo alla corte Europea "possono morire".
Ah... il partito dell'amore....!
Ecco, ora ho una certezza in più: quando sono confuso, quando una notizia non mi risulta chiara e non riesco subito a prendere una posizione, allora ascolto cosa dicono a proposito Bondi e Capezzone.
E assumo la posizione più contraria a loro.

3 commenti: